CASO MORO, RIAPPROPRIARCI DELLA VERITÀ PER ATTUARE IL CAMBIAMENTO

Rossano, Sabato 17 Giugno 2017 - 18:34 di Ivan Porto

CASO MORO, RIAPPROPRIARCI DELLA VERITÀ PER ATTUARE IL CAMBIAMENTO

Sabato 24 Giugno dibattito con Gero Grassi a palazzo San Bernardino  

ROSSANO (CS)  – Gero Grassi, membro della Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla strage di Via Fani sul sequestro e l’assassinio di Aldo Moro, a Rossano per partecipare al dibattito “Chi e perché ha ucciso Aldo Moro”. Un confronto sulla vita, sull’opera e sull’insegnamento di uomo che è si è immolato per  la democrazia e che ha pagato con la vita il coraggio delle sue idee. Un momento di formazione creato per i cittadini e mirato a incoraggiare la partecipazione dal basso al mondo delle Istituzioni e a rendere più solide le fondamenta conoscitive della politica italiana.      

L’evento, in programma per il prossimo Sabato 24 Giugno 2017, a partire dalla Ore 20.30 nella suggestiva location del Chiostro di Palazzo San Bernardino, nel Centro storico, è promosso dalla Presidenza del Consiglio comunale di Rossano con il patrocinio della Provincia di Cosenza e del Consiglio regionale della Calabria.

C’è ancora tanto da capire e da apprendere – dice il Presidente del Consiglio di Rossano, Avv. Rosellina Madeo, promotrice dell’iniziativa - dalla vita e dall’esempio di quegli uomini che, attraverso il loro esempio ed il loro personale sacrificio, sono diventati i punti di cardinale e di  riferimento su cui si fonda la nostra democrazia. Sarà una serata per non dimenticare, ma soprattutto per saper continuare a mettere in atto quegli insegnamenti fulgidi e incorruttibili che ci sono stati tramandati dai padri della nostra Repubblica, troppo spesso oggi dimenticati o offuscati dal populismo di chi sa solo protestare ma senza saper proporre nulla. E per fare questo – aggiunge il massimo rappresentante dell’Assise civica - ho trovato la preziosa collaborazione dell’On. Gero Grassi, il più importante cultore tra le figure istituzionali contemporanee della figura politica e filosofica di Aldo Moro. Perché è proprio da Moro, spartiacque nella storia repubblicana italiana, che è nato il modello e l’idea di coraggio politico nel voler cambiare le cose per rendere lo Stato più vicino e attento alle esigenze dei cittadini. Certo – precisa Madeo - è un processo che, a distanza di oltre quarant’anni dalla scomparsa tragica dell’ex segretario della Democrazia cristiana, stenta ad attuarsi. Ma differentemente dal passato, oggi c’è una cittadinanza più consapevole, volitiva e determinata a voler attuare un coraggioso cambiamento delle cose. Ed è per questo che bisogna camminare nel solco della consapevolezza. La storia convenzionale ci ha restituito complici e colpevoli dell’omicidio Moro, ora serve scandagliare la verità per non ripetere più gli errori del passato. Ecco perché – conclude - credo che il dibattito di sabato 24 sia un’ottima occasione di confronto e formazione per tutti i cittadini e per chiunque si interessi per impegno, servizio e passione al mondo della politica.  

Al dibattito “Chi è perché ha ucciso Aldo Moro”, coordinato dal Presidente del Consiglio comunale Rosellina Madeo, interverranno per i saluti istituzionali il Consigliere e Assessore provinciale con delega al bilancio e al patrimonio, Vincenzo Scarcello, il Sindaco di Rossano Stefano Mascaro, il Presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci ed il Segretario Questore del Consiglio regionale della Calabria nonché Presidente nazionale del movimento Il Coraggio di Cambiare l’Italia, On. Giuseppe Graziano. A seguire la lectio magistralis che sarà tenuta dall’On. Gero Grassi, vice presidente del Gruppo PD presso la Camera dei Deputati, già allievo di Moro e, ad oggi, la figura istituzionale più autorevole ad aver riaperto la questione sull’omicidio dell’ex segretario della DC nonché primo firmatario e promotore della proposta di Legge per l’istituzione Commissione Parlamentare d'inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro.  

© CMPAGENCY

Galleria fotografica

3 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code