Giovane ferito, fermato lo zio

Calabria, Giovedì 11 Ottobre 2018 - 11:20 di Redazione

Avrebbe sparato cinque colpi di pistola contro due suoi nipoti, ferendone uno, dopo un diverbio per motivi passionali. Un uomo di 40 anni è stato fermato dai carabinieri a San Gregorio d'Ippona perché ritenuto responsabile del ferimento del nipote 23enne, presentatosi nei giorni scorsi all'ospedale di Vibo Valentia dopo essere stato attinto di striscio da un proiettile.    Il ragazzo aveva riferito di essere stato colpito sul ciglio di una strada da un proiettile vagante, versione che è stata smentita dalle indagini dei carabinieri. Secondo gli investigatori dell'Arma, infatti, a ferire il giovane sarebbe stato lo zio che riteneva un fratello del giovane rimasto ferito responsabile della fine del suo matrimonio. Convocato per un chiarimento l'altro nipote, che si è presentato con il fratello, il quarantenne, al culmine di un acceso diverbio, avrebbe estratto la pistola facendo fuoco e colpendo uno dei due. Dopo il fatto lo sparatore si era reso irreperibile.

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code